reducir-consumo-energetico-taller-chapa-pintura

Il consumo energetico e il costo che ne deriva sono sempre stati un punto di attrito e miglioramento per il rendimento dell’officina di carrozzeria.

Attualmente, con il prezzo della maggior parte dei combustibili e fonti di energia in continuo aumento, diventa indispensabile utilizzare strategie, buone pratiche e un’analisi dei costi adeguata al fine di ottimizzare il bilancio destinato al consumo di energia in officina.

1. Ridurre le spese fisse di energia

Le piccole spese superflue o spese “formica” sono quelle che effettuiamo in modo incosciente, reiterato e inutile e che possono sommarsi fino a raggiungere una quantità significativa sul lungo termine.

Un esempio di questo tipo di spese sono quelle collegate alla bolletta dell’energia elettrica, come nel caso della potenza contrattuale.

È importante adattare la fornitura elettrica alla richiesta reale dell’officina, adeguando la quota in termini di potenza, e verificare se la tariffa contrattuale per KWh consumato è competitiva rispetto al nostro budget.

Queste buone pratiche sono ampliabili anche alla fornitura del gas e altri contratti di energia che abbiamo

Altri aspetti, come l’integrazione per energia reattiva, l’integrazione per differenziazione oraria, la sanzione per potenza o le imposte relative all’elettricità devono essere noti e presi in considerazione dai responsabili delle officine, per ottimizzare i costi elettrici.

  Quando e come eseguire una sfumatura di vernice

Naturalmente tutte queste buone pratiche sono ampliabili anche alla fornitura di gas e altri contratti di energia che abbiamo sottoscritto.

2. Manutenzione di strumenti e cabine: buone pratiche per ridurre il consumo di energia

La corretta manutenzione degli strumenti di applicazione e delle cabine di verniciatura è fondamentale per assicurare un minor consumo di energia nell’officina di carrozzeria e verniciatura.

Uno strumento che non funziona correttamente può comportare un importante dispendio di energia. Ecco alcuni consigli:

Pulizia e manutenzione di filtri

Una regolare pulizia dei filtri delle cabine di verniciatura e dei sistemi di estrazione d’aria garantirà un flusso d’aria ottimale e riduce il consumo di energia (oltre a minimizzare eventuali difetti di verniciatura).

Limpieza de los equipos de aplicación barniz

Controllo delle guarnizioni

Assicurarsi che le cabine di verniciatura e le aree di lavoro siano ben sigillate aiuta a evitare perdite di calore e ingressi d’aria non desiderati, mantenendo la temperatura programmata senza aumento del consumo di energia.

3. Ottimizzare l’illuminazione dell’officina

È importante che l’officina possa contare su un sistema di illuminazione adeguato per ciascuna area di lavoro (cabina di verniciatura, sala miscele, plenum, ecc.) e che, per quanto possibile, si preveda una settorializzazione dell’illuminazione in base alle varie aree dell’officina, che consenta lo spegnimento delle aree non utilizzate in determinati processi di lavoro.

La sostituzione dei sistemi tradizionali di illuminazione con tubi fluorescenti o lampade alogene con tecnologia LED assicura un minore spreco di energia, anche in zone dell’officina meno importanti come magazzino, reception o ufficio.

L’uso di dispositivi come timer orari o regolatori di intensità consente di razionalizzare il consumo di energia in officina

Infine, se la disposizione dell’officina lo permette, consigliamo l’uso della luce solare mediante lucernari o tubi speciali, che favoriscono la riduzione del consumo di energia artificiale a favore della luce naturale.

  Verniciare e riparare un paraurti: processo completo fase per fase

4. Consigli di essiccazione in cabina: efficienza energetica durante il processo di verniciatura

L’essiccazione in cabina è uno dei processi che consuma più energia in un’officina di carrozzeria. Ecco alcuni consigli per ottimizzarla:

Pianificazione dei lavori di verniciatura

Organizzare le attività di verniciatura in modo efficiente e raggruppare i lavori che richiedono condizioni simili di essiccazione può ridurre il tempo di funzionamento della cabina e, di conseguenza, il consumo di energia.

Con una pianificazione dettagliata del tipo di lavoro e della disponibilità di ciascun operatore ci aiuterà a controllare meglio l’energia consumata

Controllo della temperatura e dell’umidità

Mantenere temperatura e umidità adeguate nella cabina di verniciatura è essenziale per garantire un’essiccazione efficace e ridurre il dispendio energetico.

Tali circostanze possono essere accentuate in periodi di temperature estreme, come durante la verniciatura di veicoli d’estate o in periodo invernale.

5. Analizzare i costi: la chiave per ottenere maggior rendimento nell’officina di carrozzeria

La gestione e l’analisi dei costi energetici sono cruciali per migliorare il rendimento dell’officina.

Monitoraggio del consumo di energia

Tenere un registro del consumo di energia e confrontarlo con la produzione dell’officina ti aiuterà a identificare le zone di miglioramento e le opportunità di risparmio.

Sebbene sia vero che il calcolo e il registro del consumo di energia sono ogni volta dovuti a continue fluttuazioni del prezzo dell’energia, dobbiamo assicurarci di ottenere il dato oggettivo in base alla quantità consumata in ciascun periodo.

Fissare obiettivi di riduzione di consumo

Fissare obiettivi realisti di riduzione del consumo energetico ed elaborare programmi di azione per raggiungerli ti permetterà di migliorare il rendimento della tua attività.

Investire in tecnologia e formazione

Investire in strumenti e tecnologie più efficienti, come la formazione dei dipendenti, può contribuire in modo significativo a ridurre i costi di energia in officina.

  Primer per materie plastiche: come verniciare un pezzo in materia plastica nuovo

È importante assicurarsi che il team professionale riceva una formazione per carrozzeria aggiornata.

Una buona formazione del team professionale aumenterà la produttività e il rendimento dell’officina

Questo tipo di formazione può riguardare l’uso dei prodotti, l’uso di macchine e attrezzature come lo spettrofotometro o macchine dosatrici, così come corsi di gestione e marketing per officine di carrozzeria e verniciatura.

Uso di prodotti efficaci

L’utilizzo di prodotti creati in base all’ultima tecnologia di mercato è un aspetto fondamentale a favore della ricerca del massimo rendimento.

La gamma di prodotti SINNEK consente di effettuare riparazioni in modo più veloce ed efficiente dal punto di vista del consumo di energia, garantendo al tempo stesso eccellenti finiture finali.

La serie W6000 permette di ridurre notevolmente i tempi di essiccazione ed elimina il consumo extra di energia durante questo processo, senza compromettere la qualità.

Il professionista può essiccare a una temperatura di 20°C, e avere la superficie pronta in 15 minuti o in 5 minuti utilizzando un dry jet.

Conclusione

Seguendo questi consigli e mettendo in pratica queste strategie, potrai ridurre il consumo di energia della tua officina di carrozzeria e verniciatura e aumentarne il rendimento. È arrivato il momento di fare il primo passo per rendere l’officina più efficiente e conveniente!