como-pintar-color-nardo-grey

La riverniciatura di colori grigi solidi, come ad esempio il codice colore Nardo Grey del gruppo WAG, è un processo sempre più abituale nelle officine di carrozzeria e verniciatura, a causa della continua diffusione di questo tipo di colori solidi tra i principali produttori del settore automotive.

Per questa ragione abbiamo creato questo tutorial, in cui mostriamo come far corrispondere correttamente questo tipo di colori grigi solidi, ottenendo una perfetta integrazione della riparazione.

Colori grigi solidi, una tendenza crescente sul mercato

Come abbiamo detto, la diffusione di colori grigi solidi nel settore della carrozzeria è sempre più evidente. Il primo codice colore lanciato sul mercato fu il noto Nardo Grey, che è apparso sull’Audi RS7 Sportback del 2014.

All’inizio colori di questo tipo si integravano nelle carrozzerie di fascia alta e, combinati con altri elementi come cerchioni o pezzi di plastica in colori neri solidi, conferivano un’estetica trasgressiva e distintiva.

Poi questo tipo di tonalità è stato adottato per praticamente qualsiasi segmento di veicolo, dai fuoristrada alle utilitarie, fino a diventare un tipo di colore sempre più comune sulle nostre strade.

Riverniciatura di colore grigio solido passo per passo (Codice colore Nardo Grey)

Per ottenere una riparazione di qualità elevata in questo tipo di tonalità, utilizzeremo un sistema doppio strato di alto rendimento ed eccellente sfumatura e potere di copertura, come il sistema doppio strato a base acqua SINNEK.

  COME SCEGLIERE IL CATALIZZATORE GIUSTO (FONDO RIEMPITIVO E TRASPARENTE) IN CIASCUNA RIPARAZIONE

L’uso del sistema SERIE W6000 di SINNEK ci assicurerà una grande vividezza di colore e corrispondenza in questo tipo di tonalità

Vediamo ora tutte le fasi da seguire per assicurarsi una corretta corrispondenza del colore riparato.

Identificazione del colore grigio solido

Prima di tutto utilizziamo lo spettrofotometro per misurare il colore delle zone adiacenti.
Scegliamo la variante di colore corretta nel software.

Ottimizzazione del fondo

Al fine di ottimizzare la colorimetria della riparazione, il software del sistema ci indica la tonalità del colore del fondo riempitivo idonea per ottenere un’eccellente coprenza, evitando di dare più mani del necessario.

Applicazione dello strato di colore

Formuliamo lo strato di colore seguendo le indicazioni del software.

Poi regoliamo la viscosità della vernice in funzione della temperatura e dell’umidità relativa che abbiamo. La diluizione può oscillare tra il 15 e il 35% / il 70 e il 100%.

Regoliamo la pistola di applicazione in base alla scheda tecnica del prodotto.

Applichiamo una prima mano di fissaggio.

Per questa riparazione realizzeremo una sfumatura di colore, estendendoci fino ai limiti del pezzo da dentro a fuori, raggiungendo il pezzo adiacente, per favorire l’integrazione della riparazione.

Poi una seconda mano più uniforme, estesa e regolare sulla zona da riparare del pezzo, evitando di sovraccaricare i bordi.

Applicazione additivo di sfumatura (fase facoltativa)

Come consiglio e fase facoltativa, se desideriamo essere ancora più sicuri della corretta corrispondenza del colore e in funzione del contesto di riparazione, possiamo avvalerci di un additivo di sfumatura specificamente studiato per ottimizzare la transizione del colore nei processi di sfumatura come in questo esempio. 

Prepariamo la miscela e applichiamola su tutta la superficie riparata

Utilizzandola aumentiamo la possibilità di evitare l’insorgenza di aloni o segni entro i limiti del soft repair, caratteristici di questo tipo di colori grigi solidi.

  Trasparente opaco: 9 consigli per gestire la sua applicazione

Applicazione del trasparente finale

Infine applichiamo lo strato finale di trasparente, con un trasparente ad alto rendimento.

Applichiamo due mani regolari e uniformi su tutta la superficie, fornendo così una maggiore resistenza chimica e meccanica al pezzo.

Alla fine del tempo di essiccazione stabilito dalla scheda tecnica, e seguendo tutte queste fasi, otterremo una riparazione con un eccellente livello di corrispondenza in colori grigi solidi come questo Nardo Grey.

SERIE W6000, il sistema doppio strato a base acqua adattato alla realtà dell’officina di carrozzeria

La Serie W6000 è il sistema doppio strato a base acqua di SINNEK, specificamente studiato per ottimizzare i tempi di applicazione ed essiccazione dei vari processi di riparazione, che permette un considerevole risparmio di energia e assicura un’eccellente brillantezza, apparenza e durabilità della finitura.

Tutte queste caratteristiche permetteranno al professionista di:

  1. Ridurre il costo per riparazione.
  2. Migliorare la pianificazione dell’officina.
  3. Ridurre i tempi di consegna.
  4. Aumentare il flusso di riparazioni.
  5. Migliorare la soddisfazione del cliente.

Il sistema Serie W6000 è una scelta eccellente per qualsiasi officina alla ricerca di un sistema di verniciatura a base acqua e che voglia ottenere un corretto equilibrio tra alto rendimento e qualità finale di finitura.